Autore Topic: tempo libero con il cane  (Letto 12576 volte)

federica0512

  • Visitatore
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #15 il: 09 Dicembre, 2010, 14:50:33 pm »
Citazione da: I BULLI DI PIANURA link=topic=143.msg1415#msg1415
 :o
[/quote
è la stessa reazione che ha suscitato in me..secondo espada bisogna vivere la vita in modo passivo e lasciarsi sopraffare da ogni evento ed è anche sbagliato avere pensieri giusti perchè vengono scambiati per frasi contenute all'interno di un cioccolatino o meglio ancora come mezzo per accattivarsi le persone...sono senza parole... :)


Offline Guardiano di Roma

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1731
  • Reputazione: 42
    • www.deiguardianidiroma.com
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #16 il: 09 Dicembre, 2010, 14:53:56 pm »
no, gli ultimi due non sono assolutamente eventi comunali... li hanno organizzati alcuni privati (il titolare dell'agriturismo La Bollitora e l'educatore Giuseppe Barboni sono stati i promotori) ed io sono stato a entrambi; se l'amministratore del forum è d'accordo posso indicarvi i link alle pagine del forum del Cane Corso in cui raccontiamo come sono andate le giornate.

nessun cane si è azzuffato, eppure ce n'erano decine, con una nutrita rappresentanza di Corsi...
a costo di diventare ancora più antipatico: se due cani si fanno male significa che almeno uno di loro è stupido o più probabilmente è stupido almeno uno dei due proprietari.
 ::)


 ::)

allora cerco di farla semplice anche per i neofiti, io ho parlato di prevenire cio' che fa il mio cane, di conseguenza il mio cane non si azzuffa, lo farebbe se io fossi cosi' incoscente da lasciarlo libero in mezzo a 10 cani maschi.
ripeto sarai piu' bravo e piu' fortunato di altri visto che nel primo link che hai messo si vedo 10/15 cani insieme, se uno lascia libero il suo bullmastiff non conoscendone in maniera approfondita il suo comportamento e non riuscendo a prevenirlo rientra nella categoria dei proprietari scemi.
parlare di cani scemi mi pare fuoriluogo....
il bullmastiff maschio e' un cane che normalmente tende a sottomettere i cospecifici dello stesso sesso.
io so che posso lasciare libera una delle mie due femmine anche in mezo a 50 cani, e non succederebbe nulla, con l'altra so che ci dovevo stare molto attento, con il maschio sapevo benissimo quale sarebbe stata la sua reazione se sciolto in uno spazio ristretto in mezzo ad altri maschi.
avro' avuto un cane scemo.... ::)

Offline espada

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1582
  • Reputazione: 58
  • Kilwinning & Eddington
    • Cane di Famiglia
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #17 il: 09 Dicembre, 2010, 15:06:22 pm »
a parte il fatto che ho visto diversi BM maschi completamente indifferenti alla presenza di altri cani (nel senso che nemmeno li guardavano) dipende soprattutto da com'è stato cresciuto il cane...

il mio anche quando vorrebbe partire prima si gira a guardarmi e anche se non si gira, appena gli ordino "stai" si inchioda... gli ho insegnato a rimanere seduto, con altri cani maschi (e grossi: un Alano, un DdBordeaux, un Rottweiler, un Bovaro Bernese) che gli si avvicinavano fino a pochi centimetri di distanza, ovviamente io ero accovacciato accanto a lui e gli altri cani si avvicinavano a me...
lui parte solo se gli altri danno segni di aggressività - il che è altamente improbabile visto il modo con cui li approccio (a un raduno mi sono preso i baci di Corsi ritenuti asociali...)

il cane - sempre il mio parere non condivisibile, eh - deve sottostare alla regola:
- io sono il capo e lui è il gregario
- io chiarisco i rapporti con gli altri e lui si adegua (chi sta bene a me deve star bene a lui)
- io vado per primo incontro agli altri e lui mi deve stare dietro
- lui rimane in posizione di attesa sinchè io non gli do il consenso a fare altro
- io devo dare sicurezza a lui e non lui a me.

grazie dei vostri pensieri, rimango in ascolto
ciao

Alessio

Offline espada

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1582
  • Reputazione: 58
  • Kilwinning & Eddington
    • Cane di Famiglia
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #18 il: 09 Dicembre, 2010, 15:10:54 pm »
lasciarlo libero in mezzo a 10 cani maschi.

se un cane è ben addestrato, anche se è senza guinzaglio di fatto non è libero, finchè tu sorvegli lui e gli altri con cui si relaziona.

io quando lascio Eddington insieme ad altri maschi di taglia grande, mi metto a giocare insieme a loro, se vedo che incrociano a lungo lo sguardo mi metto in mezzo (ovviamente non frontalmente), dirigo io il gioco chiamando a me l'attenzione di tutti, faccio vistosi segnali calmanti, grugnisco quando qualcuno di loro fa qualcosa di sbagliato, ecc...

Offline espada

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1582
  • Reputazione: 58
  • Kilwinning & Eddington
    • Cane di Famiglia
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #19 il: 09 Dicembre, 2010, 15:16:33 pm »
visto che ci si arriva persino con google, perchè è un forum pubblico, vi posto i link diretti:

http://community.molossoitaliano.org/viewtopic.php?f=59&t=5289
http://community.molossoitaliano.org/viewtopic.php?f=59&t=5232

Offline Guardiano di Roma

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1731
  • Reputazione: 42
    • www.deiguardianidiroma.com
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #20 il: 09 Dicembre, 2010, 15:53:02 pm »
Espada secondo me hai sbagliato razza , quello e' un pastore tedesco,  ;)il mio cane non aggrediva gli altri cani, se si avvicinano in maniera sbagliata partiva, e' nella natura del cane evidenemente chiediamo ai nostri cani cose diverse, a me non piacciono i robottini.
Di bullmastiff maschi che mostrano tolleranza etrema verso altri cani dello stesso sesso, ce ne sono, ma sono assai rari, conosco i cani di Cinzia, e sono cresiuti insieme  e un altro paio sempre cresciuti insieme e ti assicuro che di bullmastiff ne cosco piu' di qualcuno, il mio bullmastiff ha iniziato a stare in mezzo agli altri cani 4 ore al giorno finito il terzo vaccino, ha fatto il corso di obbedienza, avevo perfettamente il controllo su di lui infatti in boschi, pinete, al mare stava sempre sciolto l'importante e' che nessun cane maschio di grossa taglia e adulto si avvicinasse  in maniera sbagliata.
ma sicuramente sara' stato un cane scemo.
ovviamente in quei rari casi in cui e' succeso qualcosa, quasi mai a causa sua, si andava ad infilare in un posto coperto perche era consapevole del fatto che lo avrei sgridato.
ripeto sarai piu bravo di me e di tanti altri e anche piu' fortunato, il mio umile consiglio e' quello di non sfidarla troppo la fortuna.
Poi volevo commentare le tue 5 regole

- io sono il capo e lui è il gregario OK
- io chiarisco i rapporti con gli altri e lui si adegua (chi sta bene a me deve star bene a lui) mi puo' star bene se si tratta di rapporto cane/persone per il restro subentrano tanti fattori fissati in maniera ancestrale nel cane che reagisce istintivamente a degli stimoli che nessuno puo' prvenire, e non credo assolutamente a chi afferma il contrario 
- io vado per primo incontro agli altri e lui mi deve stare dietro OK per i motivi sopraelencati non con tutti i sogetti e possibile non credo a chi afferma il contrario
- lui rimane in posizione di attesa sinchè io non gli do il consenso a fare altro in assenza di stimoli a cui facevo riferimento prima
- io devo dare sicurezza a lui e non lui a me. mi pare ovvio, tu saprai meglio di me che dal jack russel all'alano dal barbone nano al mastiff i cani hanno l'istinto di difendere il propio branco


tutto questo che tu dici e' tutto bello frutto di un lavoro effettuato sul cane, allora ti chiedo tu sai se e' felice mentre lavora in questo modo? visto che poi chiedi se e' felice di fare le expo?
io limito a osservare i cani a rendere piacevole la loro esistenza in mezzo alla gente senza snaturarne il carattere, a me sinceramente il cane "militarizzato" non piace.
io sono uno che per esempio crede che il cavallo non sia stato creato per essere cavalcato.....
il cane e' il miglior amico dell'uomo non il suo robottino, ha un carattere proprio come noi, diverso uno dall'altro, ha sentimenti come li abbiamo noi, e non siamo tutti uguali, io ho i miei pregi e tanti difetti pur riconoscendoli non gradisco molto chi cerca di impormi un altro comportamento.
a me basta che il cane sia equilibrato, ossia non abbia mai gesti non prevedibili, e non il linea con cio' che e' la sua natura di cane, e il suo carattere che poi ripeto varia di soggetto in soggetto.

Offline Guardiano di Roma

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1731
  • Reputazione: 42
    • www.deiguardianidiroma.com
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #21 il: 09 Dicembre, 2010, 15:59:13 pm »
lasciarlo libero in mezzo a 10 cani maschi.

se un cane è ben addestrato, anche se è senza guinzaglio di fatto non è libero, finchè tu sorvegli lui e gli altri con cui si relaziona.

io quando lascio Eddington insieme ad altri maschi di taglia grande, mi metto a giocare insieme a loro, se vedo che incrociano a lungo lo sguardo mi metto in mezzo (ovviamente non frontalmente), dirigo io il gioco chiamando a me l'attenzione di tutti, faccio vistosi segnali calmanti, grugnisco quando qualcuno di loro fa qualcosa di sbagliato, ecc...

ahhhh non e' libero perfetto questo volevo sentir dire.
ripeto sei piu' bravo e fortunato di tanti altri.
"ben addestrato" capisco, tu sei convito che lui e'  contento di essere stato "ben addestrato"?

io conosco uno dei piu' bravi addestratori di cani, anche se a me i metodi che usano spesso e volentieri gli "addestratori" di cani non piacciono, un giorno lo ando' a trovare un ragazzo con un dogo argentino maschio, cane equilibratissimo dolcissimo, ovviamente dominante con gli altri maschi, alla richiesta del ragazzo , la risposta fu "se tu ti volevi fare un cane per andare l parco con gli altri cani a giocare hai sbagliato razza, questo cane non ha nulla da essere corretto."

Offline espada

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1582
  • Reputazione: 58
  • Kilwinning & Eddington
    • Cane di Famiglia
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #22 il: 09 Dicembre, 2010, 16:30:29 pm »
se il cane - dopo averle suonate a un altro - va a cercare un riparo dai tuoi rimproveri, secondo te è consapevole che non avrebbe dovuto farlo?

io - sempre fallibile, eh! - penso di sì e proprio per questo penso che sarebbe stato possibile fermarlo con la voce in tempo, se si fosse riuscito ad anticipare la sua intenzione.

la mia fortuna, probabilmente, è la sfortuna di Edington: avendo la displasia a un'anca (ed i legamenti delle ginocchia posteriori lesionati) non è che faccia uno scatto di 100 metri per attaccare qualcuno... mi rimane sempre abbastanza vicino, quindi ho tutto il tempo di vedere che atteggiamento assume lui e l'altro cane.

a proposito: questi pochi secondi di filmato (se ti va di vederli) li ho girati dopo che aveva giocato per 20 minuti con un alano maschio di un anno... ormai Eddy non ce la faceva più a correre (per via dei problemi di cui sopra):
http://img253.imageshack.us/img253/3286/piccolino.mp4

tu mi chiedi - giustamente - se penso che sia contento di essere sempre sotto pressione psicologica?
io posso solo dirti che il suo umore è migliorato tantissimo quando ho cominciato a portarlo in mezzo agli altri cani, al parco...

per conto mio l'importante è che - seppure si dovessero azzuffare - i cani mantengano sempre la corretta inibizione del morso, quindi non si facciano seriamente male.
questo però - correggimi se sbaglio - se non lo imparano in cucciolata è difficile che lo imparino in seguito.

Offline roberta

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1798
  • Reputazione: 66
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #23 il: 09 Dicembre, 2010, 16:45:14 pm »
Ho letto tutto con molta attenzione ma stavolta, inutile scrivere perché ripeterei le stesse identiche cose che ha scritto Guardiano, sono letteralmente d'accordo con lui!!!!

PS. Guardia' stavolta sei te che mi hai sconvolto......hai espresso il concetto con le stesse parole che avrei utilizzato io. Che fai.....vuoi aprire una sfida con wonder woman? Ih ih ih ih 

Offline espada

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1582
  • Reputazione: 58
  • Kilwinning & Eddington
    • Cane di Famiglia
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #24 il: 09 Dicembre, 2010, 16:57:39 pm »
ma non è una disputa per avere ragione e se lo fosse io non vorrei averla...
 :)

io dico che se un cane viene seguito bene dalla nascita (per i primi 2 mesi in cucciolata almeno ci pensano mamma e fratellini) alla maturità (qui serve l'uomo) e viene tenuto quotidianamente a contatto con altri cani ugualmente educati, il cane non si azzuffa... e se si azzuffa non ferisce seriamente nessuno!

qui tutti a fare sarcasmo continuando a dire "forse il mio cane è scemo"... forse invece è scemo quello con cui s'è azzuffato? oppure il bipede che avrebbe dovuto condurlo?

Offline Guardiano di Roma

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1731
  • Reputazione: 42
    • www.deiguardianidiroma.com
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #25 il: 09 Dicembre, 2010, 18:27:21 pm »
se il cane - dopo averle suonate a un altro - va a cercare un riparo dai tuoi rimproveri, secondo te è consapevole che non avrebbe dovuto farlo?

io - sempre fallibile, eh! - penso di sì e proprio per questo penso che sarebbe stato possibile fermarlo con la voce in tempo, se si fosse riuscito ad anticipare la sua intenzione.

la mia fortuna, probabilmente, è la sfortuna di Edington: avendo la displasia a un'anca (ed i legamenti delle ginocchia posteriori lesionati) non è che faccia uno scatto di 100 metri per attaccare qualcuno... mi rimane sempre abbastanza vicino, quindi ho tutto il tempo di vedere che atteggiamento assume lui e l'altro cane.

a proposito: questi pochi secondi di filmato (se ti va di vederli) li ho girati dopo che aveva giocato per 20 minuti con un alano maschio di un anno... ormai Eddy non ce la faceva più a correre (per via dei problemi di cui sopra):
http://img253.imageshack.us/img253/3286/piccolino.mp4

tu mi chiedi - giustamente - se penso che sia contento di essere sempre sotto pressione psicologica?
io posso solo dirti che il suo umore è migliorato tantissimo quando ho cominciato a portarlo in mezzo agli altri cani, al parco...

per conto mio l'importante è che - seppure si dovessero azzuffare - i cani mantengano sempre la corretta inibizione del morso, quindi non si facciano seriamente male.
questo però - correggimi se sbaglio - se non lo imparano in cucciolata è difficile che lo imparino in seguito.

-si ovviamente e' consapevole, ovviemente io provo a fermarlo, e altrettanto ovviamente ci sta che un bullmastiff maschio con un carattere dominante non ti senta perche' l'istinto ha avuto la meglio sulla ragione, allora consapevolmente evito che si creino queste situazioni legandolo se un maschio adulto di media/grossa taglia si avvicina, lui a differenza di molti cani al guinsaglio si calma e riesco a gestirlo, e faccio di tutto perche' non venga attaccato.
Poi un conto un cane che ha raggiunto una certa maturita' caratteriale un conto un giovane fisicamente sviluppato ma con il cervello da cucciolo, quest'ultimo e' come un ragazzo di 17 anni fisicamente quasi uomo, di testa ancora ragazzo che spesso ha bisogno di dimostrare ad altri e a se stesso la sua forza, dopo non c'e piu' bisogno.
per quanto rigurda l'esperienze che ho avuto ti posso assicurare che un cane molossoide, lupoide, braccoide, riserva sempre sorprese perche' quando l'istinto chiama spesso e' volentieri puoi farci poco, prova a richiamare il cane se c'e una femmina in calore, se ci riesci ti giuro che sei l'uomo piu' fortunato del mondo, ma non e' perche' non ti rispetta o non ti riconosce come leeder per quanto tu possa addestrare un cane avra' sempre dei refusi che derivano da comportamenti ancestrali, molto spesso volti alla conservazione e allo sviluppo della razza(intesa come canide) che sono fuori controllo.
-il maschio che avevo era molto vivace , ma non si allontava da me piu' di 10 metri, senza aver fatto addestramenti particolari e basta ero io a controllare intorno se vedevo un cane che conoscevo lo lasciavo andare altrimenti se partiva (quasi mai) bastava un urlo e si fermava, ripeto potevo fare poco se era l'altro ad avvicinarsi.
-il mio cane usciva e giocava tranquillamente con femmine e cuccioli, e un paio di maschietti di piccola taglia che tollerava, aveva il suo branco di cospecifici e non accettava intrusioni di altri cospecifici dello stesso sesso, mi pare un attegiamento piu' che normale.
il bullmastiff non e' di per se un cane mordace, cerca prima di farti capire che non e' il caso con attegiamenti e contatto fisico anche pesante che non sei ben accetto, morde se l' altro soggetto non si sottomette, normalmente succede questo, ma siccome non abbiamo la certezza lo lego, ripeto io consiglio a tutti un corso di educazione base, ma sono anche certo che nel 90% dei casi pur garantendoti un buon controllo sul cane, evitare che tiri al guinzaglio, stabilire bene le gerarchie, non ti metta al riparo da certe problematiche tipiche dei molossoidi in genere, con le femmine solitamente sei piu' tranquillo.
sull'ultimo intervento ti faccio degli esempi limite, una delle mie femmine, quella un po' piu' dominante era l'unica della cucciolata, e devo tenere un po gli occhi aperti perche nei primi due mesi non ha avuto rapporti con i fratellini, quindi e' un cane che rispetto al padre (quello che ti dicevo prima) e' meno forte caratterialmente, deve ancora capire il suo ruolo quando esce e ci devo lavorare di piu', e' diventata mamma e spero si calmi, pero' vedi forse essendo il primo parto e' ancora aggressiva con i cuccioli non ha pazienza, questo probabilmente e' scaturito dal fatto che lei non ha mai relazionato con i suoi fratelli nei primi due mesi.
Espada quando esci con i cani nei parchi non sai mai che cane hai di fronte, se io vado in un nuovo posto di lavoro magari trovo tutte persone brave ed educate, ma non mi prendo con qualcuno, oppure mi ci prendo con il passare del tempo, questo non lo possiamo sapere, per i padroni il proprio cane e' quasi sempre buono, ma non basta questo, il parco e' una "zona di nessuno" non e' il giardino di casa, non e' il campo di addestramento, ed ogni volta i cani devono ristabilire gli equilibri, finche non diventa una cosa quotidiana dove incontri sempre gli stessi cani e allora e' diverso.

Offline Guardiano di Roma

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1731
  • Reputazione: 42
    • www.deiguardianidiroma.com
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #26 il: 09 Dicembre, 2010, 18:28:10 pm »
Ho letto tutto con molta attenzione ma stavolta, inutile scrivere perché ripeterei le stesse identiche cose che ha scritto Guardiano, sono letteralmente d'accordo con lui!!!!

PS. Guardia' stavolta sei te che mi hai sconvolto......hai espresso il concetto con le stesse parole che avrei utilizzato io. Che fai.....vuoi aprire una sfida con wonder woman? Ih ih ih ih

si da oggi sono "la cosa"..... ;D ;D ;D

Offline Teone

  • Giovane
  • ***
  • Post: 150
  • Reputazione: 4
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #27 il: 09 Dicembre, 2010, 23:13:26 pm »
io fin'ora ho partecipato soltanto ad una sola expo con la mia kira...aveva otto mesi ora ne ha nove...un'età che per un bullmastiff è assai strana e incerta, e anche brutta se vogliamo..esteticamente parlando(prendendo come modello lo standard che ognuno di noi ha in testa)....questo per dirti che non avevo alcuna idea di che risultato potessi ottenere con kira, bello o brutto, soddisfacente o meno, e cmq sapevo che portavo in espo un cane con ancora normali pecche ma anche con margini di miglioramento...sono andato e basta, pensando di farle vivere un esperienza nuova in mezzo a tanti cani, imparare io nozioni nuove, passare del tempo con l'allevatore a cui hai dato fiducia e che ti può dar sempre informazioni e nozioni importanti, che ti può far fare una cultura se sei un appassionato...e poi se arrivato il bon risultato tanto di guadagnato, se non è arrivato pazienza...si vedrà più avanti...
questo solo per dire che per quanto mi riguarda se avessi voluto soddisfare una mia vanità, non avrei rischiato di rimanere deluso, visto che non avevo nessuna certezza di come potesse andare.
se esistono padroni di bull diversi da me, che rispondono al tuo identikit penso sbaglino, ma l'expo  può voler dire di più che il primo o l'ultimo posto raggiunto  ;)

Offline espada

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1582
  • Reputazione: 58
  • Kilwinning & Eddington
    • Cane di Famiglia
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #28 il: 10 Dicembre, 2010, 09:45:59 am »
Le gabbie non sono obbligatorie, sono comode per il proprietario e per il cane, ti assicuro che non tutti sono in grado di gestire i propri cani in mezzo ad altri 4.000 di tutte le razze e varieta'....

carissimo,
visto che avevo aperto il topic per esprimere il mio punto di vista sul fatto che alle expo il cane si diverta o meno (la seconda ipotesi secondo me) proprio a questo mi riferivo... al fatto che tutto quel caos ed il fatto che poi in definitiva trascorre la maggior parte del tempo in spazi (furgone, gabbia) sicuramente attrezzati adeguatamente, ma probabilmente poco piacevoli.
che poi, per l'umano, siano occasioni di incontro e conoscenza importanti, è un altro discorso.
ciao

Alessio

Offline roberta

  • Veterano
  • *******
  • Post: 1798
  • Reputazione: 66
Re:tempo libero con il cane
« Risposta #29 il: 10 Dicembre, 2010, 10:22:32 am »
Continuo a ripetere, è impossibile generalizzare perchè bisognerebbe analizzare i singoli casi.
Ho visto alle expo cani tenuti tutto il tempo nei kennel e cani che sbavavano dal caldo mentre l'unico pensiero del padrone era mettergli al meglio i bigodini in testa e sulle orecchie!!
E' vero però che ne ho visti altri (tra cui i miei) che tra un'esibizione e l'altra venivano tenuti a cuccia vicino ai padroni, legati alle sedie e carezzati nell'attesa o portati costantemente a passeggiare lontani dai ring e dagli altri cani con giusto sacrificio dei padroni.
Non bisogna neanche dimenticare che alle expo non ci si va tutti i giorni ma sono eventi molto ben distribuiti nel tempo e la partecipazioni a queste non esclude anche la partecipazione a quelle con connotazioni più ludiche come quelle che ci hai fatto vedere te. Nè tantomeno chi va alle expo non può trascorrere il proprio tempo libero portando il proprio cane a sgambare al mare o in montagna.
Credo sia noto a tutti come la penso sul rapporto cani padroni e l'amore (forse anche  estremo) che porto a questi esseri pelosi....non credo ci sia molto da aggiungere in proposito, tuttavia  proprio per questo motivo non penso sia necessariamente da demonizzare e connotare come "cattivo padrone" chi partecipa con il proprio cane ad un'esposizione.......bisogna vedere come gestisce il proprio cane nel corso della giornata!!